PROGETTO FUTURI – MITO SETTEMBRE MUSICA 2021
PROGETTO FUTURI – MITO SETTEMBRE MUSICA 2021

PROGETTO FUTURI – MITO SETTEMBRE MUSICA 2021

ITE MISSA EST
Il nostro progetto artistico per “FUTURI” vuole rappresentare idealmente un “viaggio” musicale nel tempo, dal gregoriano ai giorni nostri.
Abbiamo pensato di esprimere questo “viaggio” in una forma musicale sempre presente nel corso della storia: la messa. Abbiamo perciò scelto musiche che vanno dalla polifonia più arcaica a quella rinascimentale, dal periodo barocco a quello classico e via via per gli stili principali che hanno contraddistinto ogni epoca fino ai giorni nostri. A intervallare i brani vocali vengono presentate delle composizioni originali per organo create in stile dal M° Francesco Corrias, perché come la musica del passato rivive attraverso le citazioni dei compositori che si sono susseguiti (il Gloria di Palestrina ne è un esempio, essendo presentato nell’armonizzazione di Bach), così la musica contemporanea si poggia sulle spalle di quella più antica e ne prende spunto per creare nuove composizioni, in una sorta di rilancio continuo al futuro.
La messa si chiude con un brano contemporaneo scritto appositamente sempre dal M° Francesco Corrias in prima esecuzione, l’ITE MISSA EST, che vuol essere non una conclusione, ma una finestra sulle ulteriori future esecuzioni di questa forma musicale.

PROGRAMMA COMPLETO
Introito Ecce Advenit, Gregoriano
Kyrie Jhesu dulcissime Fronciaco 1350 circa
Gloria, dalla Missa Sine Nomine Giovanni Pierluigi da Palestrina 1567
Alleluja, laudem dicite Hans Leo Haßler, Sacri concentus 1601
Omelia, brano organistico Francesco Corrias 2021 (inedito)
Credo, dalla messa a 4 da Cappella Claudio Monteverdi 1650 opera postuma
Sepulto Domino Jan Dismas Zelenka 1723
Sanctus, Mass in E-Flat Josef Gabriel Rheinberger 1878
Benedictus, Mass in G minor Ralph Vaughan Williams 1921
Agnus Dei, Missa Syllabica Arvo Pärt 1977
Communio, brano organistico Francesco Corrias 2021 (inedito)
Ite Missa Est Francesco Corrias 2021 (inedito)

Direzione Cristina Picozzi
Organo Giulio Fratini

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.